CAMPAGNA "FACCIAMO UN RITOCCHINO AL BLOG"

Parte la campagna che vuole voi, lettori di questo blog. Cerco consigli, proposte e suggerimenti per svecchiare questo angolo di web.
Clicca qui per lasciare un commento al post o qui per inviarmi una mail!

mercoledì 22 settembre 2010

Dippold, l'ottico

Adesso che cosa vedi?
Globi rossi, gialli, viola.
Un momento! E adesso?
Mio padre e mia madre e le mie sorelle.
Bene! E adesso?
Cavalieri in armi, donne bellissime, volti gentili.
Prova questa.
Un campo di grano - una città.
Molto bene! E adesso?
Una giovane donna con angeli che si chinano su di lei.
Una lente più forte! E adesso?
Molte donne con occhi luccicanti e labbra socchiuse.
Prova questa.
Solo un bicchiere su un tavolo.
Ah, capisco. Prova questa lente!
Solo uno spazio aperto - non vedo niente di particolare.
Bene, adesso!
Pini, un lago, un cielo estivo.
E' già meglio. E adesso?
Un libro.
Leggimi una pagina.
Non posso. I miei occhi non vanno oltre la pagina.
Prova questa lente.
Abissi di aria.
Eccellente! E adesso?
Luce, solo luce, che fa di qualsiasi cosa sotto di sè
un mondo giocattolo.
Molto bene, gli occhiali li faremo così.

[Edgar Lee Masters - Antologia di Spoon River]

12 commenti:

  1. "Daltonici, presbiti, mendicanti di vista
    il mercante di luce, il vostro oculista,
    ora vuole soltanto clienti speciali
    che non sanno che farne di occhi normali.

    Non più ottico ma spacciatore di lenti
    per improvvisare occhi contenti,
    perché le pupille abituate a copiare
    inventino i mondi sui quali guardare.
    Seguite con me questi occhi sognare,
    fuggire dall'orbita e non voler ritornare."...

    Che dire.. mi ripeterò, ma bella! E bello sarebbe anche avere occhiali così, che fanno vedere solo luce, luce che trasforma il mondo in un giocattolo...
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. bhè
    ma se mi citate edgar lee masters e fabrizio...
    allora mi volete far venire i lucciconi!
    bellisimi tutti e due i testi

    l'idea delle pupille (o delle lenti) che inventano nuovi mondi, poi, è semplicemente geniale

    RispondiElimina
  3. Quanto li vorrei degli occhiali così...

    RispondiElimina
  4. Quando leggo certe cose mi prenderei a schiaffi per essere ancora così... infinitamente sognatrice!
    Grazie anche ad Andrea.
    Heidi

    RispondiElimina
  5. Concordo in pieno con Heidi...me li regali?

    RispondiElimina
  6. Antologia di spoon River è stato il primo regalo che mi ha fatto il mio attuale marito. E'sempre un emozione rileggerlo!!!

    RispondiElimina
  7. che bella! O.O E' veramente meravigliosa. Occhiali magici.. o semplicemente un mondo diverso di vedere il mondo, che si cela già dentro di noi, e che dobbiamo solo tirare fuori?

    RispondiElimina
  8. Ciao! Sono sempre io. Se hai tempo, fai un salto sul mio blog.

    RispondiElimina
  9. Magari li fabbricassero occhiali su misura.
    Occhiali che ci permettono di vedere la realtà come vorremmo che essa sia, senza brutture, perfetta.
    Ma purtroppo una realtà così non esiste...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Assolutamente d'accordo con lei. Penso che questo sia una buona idea. Pienamente d'accordo con lei.
    Condivido pienamente il suo punto di vista. Ritengo che questa sia un'ottima idea. Pienamente d'accordo con lei.

    RispondiElimina
  11. da questa è stata tratta quella che probabilmente è la mia canzone preferita di De Andrè... ed essendo io una "quattrocchi" da quando ho 7 anni, non poteva essere altrimenti!!

    RispondiElimina

Sono ben accetti saluti, commenti, poesie, pensieri, canzoni, serenate, barzellette... insomma tutto!